Visualizzazioni totali

martedì 29 luglio 2014

Rivalità e Scontri Nei Derby Di Atene: Panathinaikos v Olympiakos (Basket)

Scontri tra tifoserie nei palazzetti greci di pallacanestro, non dico siano all'ordine del giorno ma quasi.
Soprattutto quando si sfidano Panathinaikos ed Olympiakos.
Tendenzialmente i tafferugli sono provocati ovviamente dalla squadra sotto nel punteggio.
La storia, sino al 2014, recita che il Panathinaikos si è laureato campione di Grecia per 34 volte.
10 invece le vittorie dell'Olympiakos che vinse l'ultimo titolo nel 2012, raggiungendo al secondo posto l'ARIS Salonicco(che non vince dal 1991).
L'ultima squadra ad inserirsi nel duopolio(almeno degli ultimi anni per quanto riguarda l'Olympiakos) fu invece l'AEK Atene che riuscì a vincere il campionato greco nel 2002.


STAGIONE 2001/02
Ad esempio della stagione 2001/02 si giocava alla Glyfada Indoor Hall di Atene(che ospitava l'Olympiakos) e la partita fu sospesa, a 2 minuti dalla fine del terzo quarto, sul 52-62 per il Panathinaikos per tafferugli e scontri sugli spalti.



STAGIONE 2009/10
Stagione 2009/10 sarà ricordata anche per i continui incidenti accaduti prima e durante la gara, in campo e fuori dallo Peace And Friendship, l’ultima sfida della serie con l’Olympiakos che perse 3-1 la serie, con Gara 4 sospesa sul 69-76 quando mancavano 1 minuto e 3 secondi dalla fine(0-20 poi a tavolino).
Ai tempi era il 31° campionato, l’8° consecutivo e il 12° su 13 stagioni.
La gara iniziò anche con 45 minuti di ritardi per tafferugli fra le tifoserie e sospesa un’ora e un quarto fino a quando gli arbitri non sono riusciti a far sgomberare i presidi dei tifosi delle due squadre “montati” dietro i canestri.




STAGIONE 2012/13
Sempre sullo stesso campo nella stagione 2012/13, i tifosi hanno cominciato a lanciare oggetti e fumogeni in campo e contro le forze dell’ordine che vigilavano sulla sicurezza in campo.
Per precauzione i giocatori del Panathinaikos sono fuggiti di corsa negli spogliatoi proprio dopo il lancio di un razzo sul parquet.
Il razzo colpì Bramos alla gamba sinistra.
Inoltre, alcuni tifosi riuscirono ad entrare in campo riuscendo a danneggiare le telecamere che riprendevano il match.
Sospensione avvenne quando mancava da giocare 1 minuto e 27 dalla fine e con il Panthinaikos avanti 72-76(anche qui 0-20 a tavolino e Panathinaikos campione di Grecia).



COPPA DI GRECIA 2012/13
Sempre nel medesimo anno(2013), finale di Coppa di Grecia vinta tanto per cambiare dal Panathinaikos per 81-78 con partita giocata sostanzialmente a porte chiuse dopo che gli arbitri pretesero l'evacuazione dell'impianto in seguito a lancio d'oggetti e incidenti di vario genere.
Nel prepartita, un bengala lanciato dai tifosi del Panathinaikos colpì Kyle Hines che si stava riscaldando.
Dopo 13 minuti è Bramos, guardia del Panathinaikos, ad essere colpito da un oggetto lanciato dai tifosi dell'Olympiacos che porta gli arbitri alla decisione di sospendere la partita e far svuotare l'impianto.
Dopo questa decisione i tifosi vennero a contatto scatenando tafferugli.
Tornata la normalità e senza tifosi sugli spalti (solo 1.800 tifosi per ciascuna delle due squadre erano stati ammessi alla partita), la gara fu decisa da una tripla di Ukic.


T'interessano altri articoli su storie sportive(doping, scandali, suicidi, partite vendute, etc) e scommesse?
Qui trovi l'indice completo ed aggiornato del blog:  Indice Storie Sportive(Doping, Suicidi, Partite Vendute, Stake, etc)

Nessun commento:

Posta un commento