Visualizzazioni totali

domenica 28 settembre 2014

La Storia Di Duncan Ferguson (Risse, Espulsioni, Carcere)

Duncan Ferguson, nasce a Stirling nel 1971, venne soprannominato Duncan Disordely.
La sua carriera inizia in Scozia tra le file prima del Dundee Utd e poi dei Rangers, dove gioca poco più che una manciata di partite.
La svolta però è in Inghilterra, dove con l'Everton segna 61 reti in 229 presenze.
Breve esperienza pure a Newcastle.
Rimane il giocatore scozzese ad aver segnato più gol in Premier League(69).
Giocatore rude e fortissimo fisicamente, grande colpitore di testa ma anche grande pazzo.


RISSE, TESTATE, CARTELLINI ROSSI E CARCERE
In carriera collezionò ben 8 cartellini rossi.
Non tantissimo pensando ad esempio a Roy Keane o Vinnie Jones però gli episodi di cui si macchia(in campo e fuori) non sono da meno.

A 23 anni finisce dietro le sbarre per aver colpito John McStay con una testata volontaria durante Rangers-Raith Rovers giocata il 16 aprile 1994.
La sentenza aprì un nuovo capitolo nuovo nei rapporti calcio-giustizia: Ferguson fu il primo giocatore britannico a finire in carcere per un'azione commessa in campo.
L' arbitro Kenneth Clark non si era accorto di nulla e Ferguson non era stato espulso.
Venne smascherato da un filmato in tv, visto tra gli altri dal procuratore generale scozzese che aprì un procedimento legale contro di lui.
Ricevette ben 12 giornate di squalifica.

Ferguson prima del carcere per ben tre volte era stato giudicato in tribunale per aggressioni, avvenute pero' fuori del campo.
Risse contro un poliziotto, un tifoso con le stampelle e un pescatore in un pub: per quest' ultimo caso aveva ricevuto una condanna, ma con la condizionale.
Mandò in ospedale anche uno dei due ladri che nel 2001 cercarono di svaligiargli la casa locata tra Preston e Liverpool.
Nel 2004 venne squalificato per quattro turni e multato per 15.000 euro per comportamento violento e condotta antisportiva, durante la gara contro il Leicester.

Ferguson era stato espulso dopo aver rimediato due cartellini gialli e prima di lasciare il campo aveva aggredito il centrocampista avversario Steffen Freund, prendendolo per il collo.
L'attaccante scozzese era già stato squalificato automaticamente per un turno.
I tre turni aggiuntivi vennero sanzionati in seguito ad un gesto osceno rivolto da Ferguson al pubblico avversario, sempre prima di uscire dal Walker Stadium.
Nel 2006 incassò tre turni di squalifica per un pugno rifilato a Scharner, in seguito la Football Association ne aggiunse altri cinque perché dalla prova tv era risultato che uscendo aveva messo le mani addosso a Chimbonda.



T'interessano altri articoli su storie sportive(doping, scandali, suicidi, partite vendute, etc) e scommesse?
Qui trovi l'indice completo ed aggiornato del blog:  Indice Storie Sportive(Doping, Suicidi, Partite Vendute, Stake, etc)

Nessun commento:

Posta un commento