Visualizzazioni totali

lunedì 9 maggio 2016

Il Toro Più Pericoloso Al Mondo: Bodacious (1988-2000)

Bodacious nato nel 1988 è stato considerato, unanimamente, il toro più pericoloso e cattivo che sia mai esistito.
Trattasi di uno Charolaise famoso in tutto nel rodeo, originariamente di proprietà di Jess Kephart di Longdale, Oklahoma, marchiato con "J".
E 'stato poi venduto a Phil Sumner e marchiato con "J31".
Prima di tutto c'è da dire che il rodeo nasce in Sud America, in esso si esibiscono cowboy o gauchos che dimostrano la propria abilità in una serie di prove, legate essenzialmente al cavalcare senza sella cavalli o tori inferociti, cercando di restare in sella più a lungo possibile mentre l'animale si dimena.
I cavalli e i tori del rodeo non sono selvaggi in senso strettp, ma si agitano e saltano solo per liberarsi dalla fastidiosa pressione esercitata da una cinghia stretta attorno alla groppa e alla delicata zona inguinale, che provoca lesioni e ferite.
I primi rodei risalgono al 1883, nel giro di pochi anni ci si trovò ad avere il pubblico, che ben presto iniziò a pagare per entrare. Per ogni rodeo si svolge una cerimonia consolidale.


BODACIOUS IL TORO PIU' PERICOLOSO AL MONDO
Bodacious era noto per un particolare trick che ha provocato molti feriti tra cowboy e gauchos.
Portava il suo posteriore con la testa a terra, costringendo il cowboy a spostare il peso in avanti. Avrebbe in seguito sollevato la testa con piena forza, distruggendo il volto del cavalcatore.
Più di duecento cowboys l'hanno montato ma solo in 7 sono rimasti in sella per almeno 8 secondi.
Due incidenti nel 1995 ne hanno accresciuto enormemente la fama.
In primo luogo, nella fase finale dei mondiali PBR del 1995 (a Las Vegas, Nevada), Bodacious ruppe con una testata gran parte delle ossa facciali del campione del mondo PBR Tuff Hedeman.
Hedeman dovette utilizzare subire un intervento chirurgico di 6 ore per "riparare" la sua faccia.
A pochi mesi dall'intervento Hedeman dovette rimontare il toro ma spinto anche dai familiari si rifiutò e fu squalificato.
Hedeman tra l'altro è uno dei sette riders ad aver domato Bodacious per più di 8 secondi avvenne, ai Bull Riders Solo (BRO) del 1993 evento disputatosi a Long Beach (California).
Poi, nel 9° round del 1995 alle National Finals Rodeo, il cowboy Scott Breding provò a cavalcarlo indossando una maschera da hockey.
Venne disarcionato dopo 2 secondi e mezzo.
E la maschera non riuscì a proteggerlo adeguatamente.
Bodacious con una testata lo mette fuori gioco, rompendogli naso ed ossa facciali.
Pochi giorni dopo, Bodacious venne ritirato dal Bull Riding professionale per garantire la sicurezza dei riders (aveva soli 7 anni).
Si è tuttavia presentato in alcuni eventi Bull Riders (BRO) nel 1996 prima di ritirarsi definitivamente. Nel 1999, è stato introdotto nella ProRodeo Hall of Fame e molti lo hanno etichettato come "il più grande toro di sempre".
Bodacious morì nel 2000, a seguito di un'infezione scoperta in ritardo.


T'interessano altri articoli su storie sportive(doping, scandali, suicidi, partite vendute, etc) e scommesse?
Qui trovi l'indice completo ed aggiornato del blog:  Indice Storie Sportive(Doping, Suicidi, Partite Vendute, Stake, etc)

Nessun commento:

Posta un commento