Visualizzazioni totali

lunedì 5 giugno 2017

Bill Smith Colui Che Giocava A Poker...Ubriaco

L'americano Bill Smith fu un giocatore di Poker, campione del mondo nel 1985.
Sicuramente fu tra i più chiacchierati della storia per il suo giocare ubriaco.
Morì nel 1997, non a caso a Las Vegas.
Protagonista delle World Series Of Poker durante gli anni 80, già nel 1981 era riuscito ad arrivare al tavolo finale del Main Event, chiudendo al 5º posto.
Stesso risultato ottenne nel 1986, anno della vittoria di Berry Johnston.
Riuscì a vincere il Main Event del 1985, battendo T. J. Cloutier in heads-up.
Le sue vincite totali nei tornei hanno superato 1.000.000 di dollari.
Come detto, Smith su spesso sorpreso a giocare tornei pro di Poker...ubriaco.
A detta di tutti, era un alcolizzato.
Secondo T.J. Cloutier, Smith non giocava bene da sobrio nè tantomeno quando era completamente ubriaco:

"Bill era molto duro da affrontare da sobrio. Quando invece era a metà strada tra sobrio ed ubriaco, è stato il miglior giocatore cui abbia mai affrontato. 
Nessuno riusciva a leggere le mani degli avversari meglio di lui quando si trovava in queste condizioni. 
E' stato invece il giocatore peggiore cui abbia affrontato quando era totalmente ubriaco"

L'anno che vinse il Main Event (con una coppia di 3), entrò da sobrio l'ultimo giorno, prima d'iniziare la sua opera...
Dopo aver iniziato a bere, accumulò un enorme mucchio di fiches per via di un gioco aggressivo (al momento giusto).
Aveva talmente tante fiches che anche se completamente ubriaco riuscì a vincere ugualmente.
Alcool a parte, Bill Smith detiene ad oggi anche uno straordinario record che va ben oltre quello di aver vinto il Main Event da ubriaco fradicio e che spiega alla perfezione l’indole di questo fenomenale player originario di Dallas: venne arrestato e poi rilasciato per ben tre volte nel corso dello stesso giorno per esser stato beccato dalla polizia a giocare delle partite di Poker illegali.

Nessun commento:

Posta un commento